Cerca
  • Washers

Washers sceglie Hymson: tecnologia giapponese alla corte delle rondelle di Modena

MODENA – L’imprenditore metalmeccanico è abituato ad investire in tecnologia, in macchinari nuovi: unica strada per poter tenere il passo in settori abituati a correre veloce come l’automotive o la robotica. L’azienda principe nella produzione di rondelle non poteva certo rimanere indietro e, anche per questo Natale, è arrivata una nuova attrezzatura che va a migliorare ulteriormente il prodotto finale della Washers di Modena, azienda che proprio quest’anno ha festeggiato i 30 anni d’attività.



La nuova macchina è un laser, si chiama Hymson ed arriva dal Giappone: tecnologia giapponese che certamente migliorerà e velocizzerà i processi produttivi di Washers.

“Per accogliere questo nuovo macchinario ed utilizzarlo al meglio abbiamo allargato la nostra sede produttiva utilizzando anche il fabbricato adiacente al nostro: oggi siamo una realtà con una struttura organizzativa ancora più solida e disponiamo della tecnologia e delle attrezzature per rispondere alle esigenze di ciascuno” così Massimo Lambertini che, col fratello Gianluca, porta avanti l’azienda di famiglia, fondata dal papà Lodovico. Rondelle modenesi per il mondo intero: ennesima eccellenza della metalmeccanica di casa nostra, comparto che ci ha reso grandi nel mondo.